martedì 16 gennaio 2018

Tecniche di Combattimento con la spada

Spada (arma)

Una spada è un'arma bianca a lama lunga, spesso, ma non sempre, a doppio filo, atta a colpire di punta e di taglio usata dalle più varie civiltà, in ogni luogo del mondo e in ogni epoca, sebbene prevalentemente in Eurasia e in nord Africa. Il termine spada deriva dal greco spathe e dal latino spatha. È composta, nella sua struttura fondamentale, da una lunga lama e da un'impugnatura a elsa o fornimento, ossia l'impugnatura e quella parte che provvede alla protezione della mano. L'intenzione e la fisica di base della spada sono rimaste sostanzialmente invariate nei secoli, ma sono cambiate molto le tecniche di realizzazione variabili anche in base alla cultura: come conseguenza si hanno differenze nel disegno e nello scopo della lama. I nomi dati a molte spade nella mitologia, nella letteratura e nella storia riflettono l'alto prestigio dell'arma.

Una spada è divisibile in due parti fondamentali: la lama e l'elsa. La lama è normalmente in acciaio, con almeno un lato affilato, ed adatta a colpi di punta e taglio. L'elsa è composta da un'impugnatura costituita dal codolo della lama a cui sono fissate due "guance" in legno o osso (spesso ricoperta con cuoio o materiali affini), in una guardia in metallo e in un pomolo.

Il concetto fondamentale alla base dell'arma è costante, ma le tecniche di utilizzo e la forma stessa dell'arma variano ampiamente attraverso le epoche e nelle varie culture che la utilizzano. Questa forma d'arma ha comunque mantenuto un'enorme importanza simbolica (per esempio per i cristiani rappresentava la croce, per i musulmani la mezzaluna) attraverso tutte le culture che l'hanno utilizzata, come si può facilmente riscontrare dalla vasta terminologia specifica, e dalla sua ricorrente presenza in tutte le opere mitologiche e letterarie.

Spesso, in particolare nel medioevo, la spada assume importanza tale che, a volte, ha un nome proprio o contiene addirittura reliquie di santi. Ne sono esempio le famose spade Excalibur (la spada di re Artù, di cui vengono narrate le gesta nei racconti del ciclo arturiano e nella Vulgata) e Durindarda o Durlindana (la spada di Rolando, il paladino di Carlo Magno, narrata nella Chanson de Roland).

Lama [modifica]

La lama viene idealmente divisa lungo la sua lunghezza e la divisione più comune è quella in tre parti più o meno uguali in lunghezza: debole, medio e forte. Il debole è la parte più lontana dalla impugnatura, il forte quella più vicina e il 'medio 'quella situata fra i due. Durante l'uso, la spada ferisce con il debole, poiché dotato di maggiore velocità, e para con il forte, poiché maggiormente stabile e robusto.

I lati affilati della spada prendono il nome di filo dritto (o diritto) e filo falso (o rovescio). Il filo dritto è quel filo che guarda l'avversario ed è nella stessa direzione delle nocche di chi impugna la spada. Il filo falso è quello che rimane rivolto verso chi la impugna e nella direzione del pollice, all'attaccatura. In alcune spade il filo falso viene affilato solo per metà della lunghezza; altre presentano solo un lato affilato, e prendono in questo caso il nome di mezze spade. In generale, il filo dritto si utilizza per tagli diretti ed affondi, mentre il filo falso viene utilizzato per i colpi di rovescio. La distinzione tra diritto e rovescio non è sempre univoca: se in alcuni casi la forma dell'elsa o della lama stessa è tale da definire con chiarezza quale è il filo dritto, in altre spade a geometria simmetrica tale distinzione dipende semplicemente da come si impugna l'arma.

Spesso la lama della spada presenta sul lato piatto delle scanalature lungo la sua lunghezza. Queste servono per alleggerirne la struttura (e quindi aumentarne la flessibilità) e per facilitare l'estrazione della lama dopo un affondo di punta dal corpo dell'avversario diminuendo l'effetto "ventosa". Nei coltelli da combattimento moderni queste scanalature sono definite "scolasangue" o "scorrisangue". Inoltre, la spada può presentare una lama dritta o curva. La lama dritta termina solitamente con una punta più o meno stretta, ed è perciò adatta principalmente agli affondi e alle stoccate; la lama è curva è più adatta ai colpi di taglio e rientra nelle tipologie chiamate sciabola o scimitarra, o in altri nomi a seconda del periodo storico e della provenienza geografica dell'arma.

Elsa [modifica]

"Elsa" è il termine collettivo con cui si identificano le diverse parti della spada atte alla presa ed al controllo della lama. Oltre che dall'impugnatura vera e propria, un'elsa tipica è costituita dal pomolo e da una guardia. La guardia assicura protezione alla mano che regge l'arma; nelle spade europee pre-medievali, ad esempio nei gladii romani, l'elsa non sporgeva eccessivamente dal piano della lama; questo tipo di guardia viene chiamata coccia. A partire dal medioevo in poi, la maggior parte delle guardie vennero dotate di bracci laterali, adatti a proteggere le mani dai colpi che potevano scivolare lungo la lama: questo tipo di guardia viene chiamata "crociata" o "cruciforme". Un altro tipo di guardia è quella tipicate del fioretto e, in generale, degli stocchi, di forma tondeggiante, atta a proteggere interamente la mano dagli affondi degli avversari. Il pomolo, costituito da un pomello di metallo di varia foggia situato alla base dell'impugnatura, è invece necessario per assicurare un bilanciamento ottimale dell'arma, oltre che per migliorare la presa.

Fa formalmente parte dell'elsa anche il codolo, la parte terminale della lama che, allungata, penetra nell'impugnatura e viene ad essa fissata, con vari metodi, in modo da assicurare l'assemblaggio del tutto. Le tecniche per assicurare il fissaggio dell'elsa al codolo variano grandemente a seconda delle epoche e delle culture, e rappresentano in effetti uno degli aspetti cruciali della fabbricazione di una spada. Il punto di attacco tra lama e codolo viene chiamato ricasso.

Lama

La lama viene idealmente divisa lungo la sua lunghezza e la divisione più comune è quella in tre parti più o meno uguali in lunghezza: debole, medio e forte. Il debole è la parte più lontana dalla impugnatura, il forte quella più vicina e il 'medio 'quella situata fra i due. Durante l'uso, la spada ferisce con il debole, poiché dotato di maggiore velocità, e para con il forte, poiché maggiormente stabile e robusto.

I lati affilati della spada prendono il nome di filo dritto (o diritto) e filo falso (o rovescio). Il filo dritto è quel filo che guarda l'avversario ed è nella stessa direzione delle nocche di chi impugna la spada. Il filo falso è quello che rimane rivolto verso chi la impugna e nella direzione del pollice, all'attaccatura. In alcune spade il filo falso viene affilato solo per metà della lunghezza; altre presentano solo un lato affilato, e prendono in questo caso il nome di mezze spade. In generale, il filo dritto si utilizza per tagli diretti ed affondi, mentre il filo falso viene utilizzato per i colpi di rovescio. La distinzione tra diritto e rovescio non è sempre univoca: se in alcuni casi la forma dell'elsa o della lama stessa è tale da definire con chiarezza quale è il filo dritto, in altre spade a geometria simmetrica tale distinzione dipende semplicemente da come si impugna l'arma.

Spesso la lama della spada presenta sul lato piatto delle scanalature lungo la sua lunghezza. Queste servono per alleggerirne la struttura (e quindi aumentarne la flessibilità) e per facilitare l'estrazione della lama dopo un affondo di punta dal corpo dell'avversario diminuendo l'effetto "ventosa". Nei coltelli da combattimento moderni queste scanalature sono definite "scolasangue" o "scorrisangue". Inoltre, la spada può presentare una lama dritta o curva. La lama dritta termina solitamente con una punta più o meno stretta, ed è perciò adatta principalmente agli affondi e alle stoccate; la lama è curva è più adatta ai colpi di taglio e rientra nelle tipologie chiamate sciabola o scimitarra, o in altri nomi a seconda del periodo storico e della provenienza geografica dell'arma.

Parti di una spada ad una mano e mezza

Dato che l'impugnatura è più corta di quella dello spadone a due mani, permette una presa piena solo con una mano (la cosiddetta mano dominante), e mezza, da cui il nome di spada da una mano e mezza. Inoltre le parti di un'impugnatura sono tre: Pomello, impugnatura ed elsa. Il pomello è un peso di ferro o acciaio che serve a bilanciare la lama ed ad attaccare anche in casi eccezionali o a nascondere piccole lame. L'impugnatura, di legno poi rivestito in cuoio, permette buona presa della spada e l'elsa, barra di metallo dritta o ricurva verso la lama, serve a proteggere le mani dalla spada avversaria, a bloccare la lama avversaria oppure ad attaccare in casi eccezionali. Elsa, pomo e manico vengono fissati al codolo, parte terminante della lama opposta alla punta. Quando venivano fissati i tre componenti dell'impugnatura, un po' di codolo sporgeva e allora questo veniva riscaldato e poi battutto, appiattendolo e rendendo saldissima tutta la parte sopra citata.

La lama si divide in tre parti: la parte anteriore, detta punta o parte debole, che mantiene meglio il filo e che, generalmente, porta il colpo; quella posteriore, ovvero vicina all'elsa, detta parte forte, che non ha filo ma garantisce la robustezza dell'intera lama, usata spesso per parare; infine, quella mediana, che permette sia di parare che di colpire, ma soprattutto per fare spada contro spada, ingaggiare la lama e quindi ottenere le famose prese di ferro. Il colpo viene solitamente portato con la parte della lama che è rivolta nella stessa direzione delle dita della mano che la impugna, detta filo vero o filo dritto. La parte opposta, verso il braccio di chi combatte, è detta filo falso e si per colpire soprattutto dal basso o da sinistra verso destra.

All'evenienza, la spada bastarda, come altre tipologie di spada che presentano la lama vicino all'elsa non affilata, si può impugnare come una corta lancia. A questa strategia si ricorreva nel momento di affrontare avversari in armatura completa, per poter portare colpi di punta più potenti, soprattutto nei pertugi dell'armatura.

Colpi della spada

I colpi che si possono portare con la spada sono undici, otto di taglio e tre di punta. Quelli di taglio sono qui elencati con la terminologia della scherma bolognese rinascimentale:

Fendente: Colpo dato dall'alto verso il basso in verticale;

Dritto sgualembro: Colpo dato in diagonale dall'alto verso il basso, da destra verso sinistra;

Roverso sgualembro: Colpo dato in diagonale dall'alto verso il basso, da sinistra verso destra;

Dritto tondo: Colpo dato in orizzontale, parallelo al terreno, da destra verso sinistra;

Roverso tondo: Colpo dato in orizzontale, parallelo al terreno, da sinistra verso destra;

Falso sgualembro dritto: Colpo dato in diagonale, dal basso verso l'alto, da destra a sinistra;

Falso sgualembro roverso: Colpo dato in diagonale, dal basso verso l'alto, da sinistra verso destra;

Montante: Colpo dato dal basso verso l'alto in verticale.

I colpi di punta invece sono:

Affondo: Colpo dato di punta facendo un passo in avanti e caricando il braccio;

Stoccata: Colpo dato di punta facendo un passo in avanti ma avendo già il braccio teso, quindi, *allungandolo solo.

Imbroccata: Colpo uguale alla Stoccata, ma che ha come bersaglio il collo.

Poste e Guardie

Le guardie e le poste sono posizioni che si assumono prima e durante un incontro per parare o per provocare l'avversario.

Dobbiamo dire prima che le guardie sono due, destra e sinistra: la destra avrà il piede destro avanzato, mentre la sinistra avrà il piede sinistro avanzato.

Le poste invece sono molte e si dividono in:

POSTA BREVIS (con la quale si iniziano i duelli di spada) È la posta che si usa più frequentemente e si può dire che sia la nostra guardia di partenza. Il tronco deve essere eretto ed a tre quarti, con una spalla più arretrata rispetto all'altra ma entrambe rilassate; la mano destra si pone sotto l'elsa e la sinistra sopra il pomello di appoggio; la gamba destra avanti e la sinistra dietro (o viceversa a seconda della posizione delle spalle), il piede avanzato si piega leggermente verso l'interno e l'arretrato si apre verso l'esterno. Il peso si porta al centro. le gambe sono flesse per avere un buon equilibrio, il gomito destro è leggermente appoggiato al corpo per risparmiare energie, la spada circa a 45° sull'orizzonte.

POSTA DI CORONA La posta di corona è uguale a quella Brevis ma la spada si porta leggermente più alta e con il piatto della spada verso di noi, così da non provocare vibrazioni date da parate col piatto della lama. Questa Posta serve per parare di solito i TONDI

POSTA DEL DENTE DI CINGHIALE (La spada è rivolta più in basso rispetto alla posta precedente, per difendersi dai colpi diretti alle gambe) Questa posta va imparata assolutamente perché è tramite essa che si potranno parare i colpi diretti alle gambe. Lama con la punta rivolta verso terra, mano destra sempre sotto l'elsa, sinistra sopra il pomello, gamba destra avanti e sinistra dietro o viceversa, peso leggermente spostato indietro per essere pronti, se necessario, ad arretrare.

POSTA DI FERRO MEZZANA (Come sopra) Anche questa posta è utilizzata per parare i colpi diretti alle gambe. La posizione delle mani e delle gambe è pressoché uguale alla posta del dente di cinghiale, le braccia sono solo un po' allungate e la spada è portata leggermente in avanti, sempre con la punta verso il suolo, a formare un angolo con il suolo di trenta gradi.

POSTA LONGA (molto utile nel caso dovessimo ritrovarci sotto tiro da parte di qualche arciere o balestriere) Viene utilizzata per parare i colpi di arma lunga tipo lance o aste o per inizare duelli; la parata avveniva colpendo letteralmente di lato l'arma avversaria e deviandola quindi dal bersaglio. Mano destra vicino alla lama e sinistra sul pomello, braccia tese in avanti gamba destra avanti e sinistra indietro o viceversa, peso su entrambe le gambe.

POSTA DI REALE FINESTRA (È la posizione usata per difendersi dai fendenti; molti ignorano il nome di questa posta) Questa posizione viene utilizzata per parare i colpi fendenti, atti a tagliare letteralmente da testa a piedi il proprio avversario. L' impugnatura è classica, mano destra sopra l'elsa e sinistra sopra il pomello, gamba destra avanti e sinistra indietro o viceversa, spada parallela al suolo, tenuta avanti a se sopra la testa, taglio della lama perpendicolare all'ipotetico taglio di lama dell'avversario.

POSTA DI DONNA SOVRANA E ALTERA (Utile nel parare gli Sgualembri) Bellissima e multifunzionale questa posizione, veniva e viene ancora oggi usata preferibilmente per parare i colpi sgualembri. Mano destra sotto l'elsa e sinistra sopra il pomello, gamba destra avanti e sinistra dietro o viceversa, braccio destro a novanta gradi ed inclinare la spada di circa 45° a formare una -finestra- da cui poter guardare l'avversario.

POSTA DI FALCONE (usata per colpire con fendenti e sgualembri) Gamba destra davanti,gamba sinistra indietro,ginocchia piegate,mano destra sotto l' elsa,mano sinistra sopra il pomo,la spada deve essere portata alta sopra la testa con la punta rivolta verso l' alto.

Passeggio

Nella spada, inoltre esiste anche una varietà di passi per muoversi al meglio, chiamata appunto Passeggio. Esistono due tipi di passeggio, quello in linea e quello in laterale. Nel passeggio in linea esistono quattro passi fondamentali:

PASSO: trovandosi in guardia destra si avanza il piede destro, tirando poi a sé il sinistro

PASSATA: questo passo è un passaggio di guardia. Dalla guardia destra si fa perno sul piede avanzato, portandosi avanti e cambiando anche la posizione delle spalle; dopo la passata, il sinistro sarà avanti e il destro dietro con la spalla sinistra avanzata e la destra arretrata.

DOPPIO PASSO o PASSO INCROCIATO: dalla posizione di Guardia destra si porta avanti il sinistro, incrociandolo al destro per poi aprire di nuovo le gambe trovandosi di un passo avanti, nella stessa guardia precedente, la destra.

PASSO D'AFFONDO: non proprio un passo, il movimento che si fa esclusivamente per portare affondi, infatti, esso si fa portando il destro avanzato, se si è in guardia destra, piegando la gamba avanzata e tendendo quella arretrata, piegando le braccia e poi tendendole, facendo sì che si compia l'affondo.

Invece nel passeggio laterale i passi sono due:

INTAGLIATA: passo in laterale che si ottiene, se si è in guardia destra, incrociando il sinistro al destro, per poi riaprir le gambe, sempre in guardia destra, ma a lato.

INQUARTATA: passo in laterale che si ottiene, se si è in guardia destra, portando il sinistro a destra, unendo le gambe per un attimo, per poi riaprir la gamba destra, trovandosi a lato, nella stessa posizione, ma di un passo a lato.

La discriminante tra questi due passi è l'incrociare le gambe o no.

Tecniche di Combattimento

 

Posizioni Passive

 

Posta di donna sovrana
+ ponendo la mano Destra sull’elsa estrae la propria spada, porta il piede destro leggermente in avanti poi porta la spada, impugnandola ora con le due mani, a coprire la spalla destra con la punta verso la sua destra, inclinata leggermente verso il basso e con le mani poco sopra la testa [assumendo la Postura di Donna Sovrana], peso del corpo ben centrato e gambe flesse per avere un buon equilibrio e gomito destro leggermente appoggiato al corpo. 
Questa guardia protegge dai colpi fendenti e mezzani al collo e alle spalle. 

Posta reale di vera finestra
+ ponendo la mano Destra sull’elsa estrae la propria spada alza le mani verso il lato destro ponendo la spada, impugnandola ora con le due mani, in orizzontale rispetto al corpo e all’altezza del viso[assumendo la Postura di Vera Finestra]. Gambe leggermente divaricate per un miglior bilanciamento, ginocchia morbide pronte a scattare. 
Tale guardia copre la testa dai fendenti e prelude la risposta alle parti sinistre dell'avversario.

Posta di ferro mezzana
+ ponendo la mano Destra sull’elsa estrae la propria spada, indi si posa con la punta della spada in basso e in avanti, in posizione centrale rispetto al corpo, impugnandola ora con le due mani, piega leggermente i gomiti sui fianchi, ponendo la parte piatta della spada, parallela al suolo, per un ipotetico taglio di lama dell’avversario[assumendo la Postura di Ferro Mezzana], gambe leggermente divaricate per un miglior bilanciamento, ginocchia morbide pronte a scattare. 
Questa guardia difende dai colpi centrali che dai colpi bassi.

Posta Breve
+ porta la mano destra sull’elsa, poi estrae la spada, impugnandola fermamente con entrambe le mani, [assumendo la Posizione di Posta Breve] ponendosi ad una distanza di circa tre passi dall’avversario[Misura] indi mantiene il busto in posizione eretta, spostando in avanti di circa un piede e mezzo, il piede sinistro, ruotando l'arto di 45° verso l'esterno. Ginocchia morbide, leggermente flesse pronte a scattare, portando il baricentro del corpo alla metà della misura d'appoggio con le braccia appoggiate ai fianchi e con le mani all'altezza del ventre, poi pone la spada con la parte piatta è parallela al suolo alzandola tesa rivolta verso il centro del corpo dell'avversario, per accorciare la misura al fianco.
Questa guardia difende il corpo dalle punte e dai mezzani ed è la migliore per attitudine difensiva.

Posta stanca di vera finestra
+ ponendo la mano Destra sull’elsa estrae la propria spada, alza le mani verso il suo lato sinistro ponendo la spada, impugnandola ora con le due mani, in orizzontale rispetto al corpo all’altezza del viso[assumendo la Postura Stanca di Vera Finestra], gambe leggermente divaricate per un miglior bilanciamento, ginocchia morbide pronte a scattare. 
Questa guardia copre la testa dai fendenti e preclude la risposta alle parti destre dell'avversario.

Posta di coda lunga e distesa
+ ponendo la mano Destra sull’elsa estrae la propria spada si pone con il piede sinistro leggermente in avanti impugnando ora saldamente con entrambe le mani la spada, stende le braccia all'indietro verso la sua destra, offrendo la spalla sinistra all'avversario e nascondendogli l'impugnatura della spada[assumendo la Postura di Coda Lunga e Distesa],gambe leggermente divaricate per un miglior bilanciamento, ginocchia morbide pronte a scattare. 
Altra guardia di provocazione ma che offre bersaglio scoperto all'avversario.

Posta di falcone
+ ponendo la mano Destra sull’elsa estrae la propria spada, poi impugnandola con entrambe le mani che poi porta appena sopra la testa, rivolge la punta della spada verso l'alto, sulla sua destra, contemporaneamente arretra il piede Destro e la spalla Destra, per poi ruotare leggermente tronco verso destra[assumendo la Postura di Falcone],gambe leggermente divaricate per un miglior bilanciamento. 
Anche questa è una guardia di provocazione.

Posta Longa
+ ponendo la mano Destra sull’elsa estrae la propria spada, la impugna con entrambe le mani e si pone con la punta della spada rivolta verso il viso dell'avversario tenendo le braccia quasi completamente distese e con la parte piatta della spada, perpendicolare al suolo[assumendo la Postura di Posta Longa], gambe leggermente divaricate per un miglior bilanciamento, ginocchia morbide pronte a scattare. 
Questa guardia protegge il corpo dai colpi mezzani e dalle punte, ma ha una maggiore attitudine offensiva.

Posta Frontale o di vera corona
+ ponendosi ad una distanza di circa tre passi dall’avversario,[Misura] porta la mano Destra sull’elsa, poi estrae la spada, [assumendo la posizione di Posta Frontale o cosiddetta di Vera Corona] tronco eretto, mano Destra leggermente in avanti, Sinistra dietro, gamba Destra avanti, peso al centro e gambe flesse per avere un buon equilibrio, gomito Destro leggermente appoggiato al corpo, punta della spada a circa 45° sull’orizzonte…
Questa serve ad impugnare la spada con una mano sola classica posizione prima di iniziare un duello

Posta Reale
+ ponendo la mano Destra sull’elsa estrae la propria spada, l’ impugna con entrambe le mani,[assumendo la Posizione di Posta Reale] poi alza le braccia, piega leggermente i gomiti sui fianchi, ponendo la parte piatta della spada, parallela al suolo, per un ipotetico taglio di lama dell’avversario, gambe leggermente divaricate per un miglior bilanciamento, ginocchia morbide pronte a scattare…poi fissa dritto negli occhi il suo avversario…
Questa postura è molto simile a quella chiamata Posta Breve, anche se descritta con meno dettagli, si può adoperare in alternativa all’altra

MISURA A DUE MANI
+ ponendosi ad una distanza di circa tre passi dall’avversario [Misura] porta la mano Destra sull’elsa, poi estrae la spada impugnandola con entrambe le mani,[assumendo la posizione di Posta Reale] alza le braccia, poi piega leggermente i gomiti sui fianchi, ponendo la parte piatta della spada, parallela al suolo, per un ipotetico taglio di lama dell’avversario, gambe leggermente divaricate per un miglior bilanciamento, ginocchia morbide pronte a scattare…

MISURA A UNA MANO
+ ponendosi ad una distanza di circa tre passi dall’avversario,[Misura] porta la mano Destra sull’elsa, poi estrae la spada impugnandola saldamente con la mano, alza il braccio, poi piega leggermente il gomito appoggiandolo leggermente sul fianco destro, ponendo la parte piatta della spada, parallela al suolo, per un ipotetico taglio di lama dell’avversario, braccio sinistro leggermente dietro, gambe leggermente divaricate per un miglior bilanciamento, ginocchia morbide pronte a scattare…


Tecniche di Attacco

Affondo Dritto
+ ponendosi rapidamente in posizione di Vera Corona[tronco eretto mano Destra sull’elsa, braccio con gomito appoggiato lievemente al fianco Destro,lama della spada parallela al suolo e in posizione perpendicolare al corpo] sposta repentinamente in avanti tronco, braccio e piede Destro, tentando velocissimamente, un Affondo Dritto, diretto all’ombelico dell’avversario…

Fendente Dall’alto in basso tirato da Dx verso SX
+si porta a circa tre passi dal suo avversario [Misura] guarda in viso il rivale…e di scatto con entrambe le braccia, porta la spada in alto sulla sua Destra, contemporaneamente arretra il piede Destro e la spalla Destra, poi ruotando leggermente tronco e polsi verso Destra[Posta di Falcone], tenta di sferrare un Fendente Destro, atto a colpire col filo dritto della spada, il corpo dell’avversario a Sinistra, dall’alto verso il basso…

Fendente Dall’alto in basso tirato da Sx verso Dx
+ guarda in viso il rivale…e di scatto con entrambe le braccia, porta la spada in alto sulla sua Sinistra, contemporaneamente arretra il piede Sinistro e la spalla Sinistra, poi ruotando leggermente tronco e polsi verso Sinistra, tenta di sferrare un Fendente Sinistro [Posta di Falcone], atto a colpire col filo dritto della spada, il corpo dell’avversario a Destra, dall’alto verso il basso …

[tondo] Diritto tirato da Dx verso SX
+portandosi velocemente in posizione di Posta Reale, di scatto con entrambe le braccia, porta la spada in parallelo al suolo e verso la sua Destra, contemporaneamente arretra il piede Destro, poi ruotando leggermente il tronco[Posta di Coda Lunga e Distesa] tenta un Tondo Dritto [da Destra verso Sinistra] atto a colpire col filo dritto della spada, il fianco Sinistro dell’avversario…

[tondo]Roverso tirato da Sx verso Dx 
+ ponendosi rapidamente in posizione di Posta Reale, di scatto con entrambe le braccia, porta la spada in parallelo al suolo e verso la sua Sinistra, contemporaneamente arretra il piede Sinistro poi ruotando leggermente il tronco [Posta di Coda Lunga e Distesa] tenta un tondo Roverso[da Sinistra verso Destra] atto a colpire col filo dritto della spada, il fianco Destro dell’avversario…

Ridoppio Roverso Obliquo tirato da Sx verso Dx
+ riportandosi velocemente in posizione di Posta Reale, di scatto con entrambe le braccia, porta la spada in posizione obliqua orientando la punta verso il suolo e verso la sua Sinistra, contemporaneamente arretra il piede Sinistro poi ruotando leggermente il tronco[Posta di Ferro Mezzana] tenta un Ridoppio Roverso Obliquo [da Sinistra verso Destra] atto a colpire col filo dritto della spada, e dal basso verso l’alto, il corpo a destra dell’avversario…

Ridoppio Dritto Obliquo tirato Dx verso SX
+ ponendosi rapidamente in posizione di Posta Reale, di scatto con entrambe le braccia, porta la spada in posizione obliqua orientando la punta verso il suolo e verso la sua Destra, contemporaneamente arretra il piede Destro poi ruotando leggermente il tronco[Posta di Ferro Mezzana] tenta un Ridoppio Obliquo[da Destra verso Sinistra] atto a colpire col filo dritto della spada, e dal basso verso l’alto, il corpo a sinistra dell’avversario…

Tranciante Basso tirato da Dx verso SX alle gambe 
+ riportandosi velocemente in posizione di Posta Breve, si abbassa repentinamente flettendo sulle ginocchia, ed impugnando la spada con le due mani, porta la spalla sinistra leggermente in avanti tentando di sferrare un Tranciante Basso da Destra verso Sinistra, atto a colpire le gambe[la prima di sinistra] del suo avversario, col filo dritto della lama …

Tranciante Basso tirato da Sx verso Dx alle gambe 
+ riportandosi velocemente in posizione di Posta Breve, si abbassa repentinamente flettendo sulle ginocchia, ed impugnando la spada con le due mani, porta la spalla destra leggermente in avanti tentando di sferrare un Tranciante Basso da Sinistra verso Destra, alle gambe del suo avversario [la prima di destra] col filo dritto della lama …

Sgualembro Dritto tirato dall’alto verso il basso da dx verso sx
+ velocemente si riporta in posizione di Posta Reale, poi alza entrambe le braccia portandole all’altezza della spalla Destra, piega leggermente i gomiti verso il petto, l’elsa tocca quasi la tempia Destra, la punta della spada e leggermente inclinata dietro la sua testa, ruota leggermente il tronco verso la sua destra…e da questa posizione, tenta di sferrare uno Sgualembro Dritto, portato dall’alto verso il basso da Destra verso Sinistra, in obliquo, per colpire tra collo e spalla Sinistra il suo avversario, col filo dritto della spada…

Sgualembro roverso tirato dall’alto verso il basso da sx verso dx
+ si riporta in posizione di Posta Reale, poi alza entrambe le braccia portandole all’altezza della spalla Sinistra, piega leggermente i gomiti verso il petto, l’elsa tocca quasi la tempia Sinistra, la punta della spada e leggermente inclinata dietro la sua testa ruota leggermente il tronco verso la sua sinistra…e da questa posizione tenta di sferrare uno Sgualembo Roverso, portato dall’alto verso il basso da Sinistra verso destra in obliquo per colpire tra collo e spalla destra il suo avversario, col filo dritto della spada… 

Attacco dopo aver parato uno Sgualembro Roverso
+ dopo aver parato il colpo fa un rapidissimo passo indietro portando la sua gamba destra indietro rispetto alla sinistra, poi con una rotazione di spalla, busto e gomiti, con l’elsa sempre all’altezza della tempia Sinistra, e la punta della spada e leggermente inclinata dietro la sua testa[Posta stanca di vera finestra], e facendo perno sulla gamba Destra, si gira velocemente su se stesso[girando all’indietro da dx verso sx a 360 gradi] cercando di portare, col filo dritto della spada e con molta violenza, un Tondo sul fianco destro del suo avversario del tutto scoperto…

Attacco dopo aver parato uno Sgualembro Dritto
+ dopo aver parato il colpo fa un rapidissimo passo indietro portando la sua gamba sinistra indietro rispetto alla destra, poi con una rotazione di spalla, busto e gomiti, sempre tenendo l’elsa all’altezza della tempia Destra e la punta della spada leggermente inclinata dietro la sua testa[Posta reale di vera finestra]facendo perno sulla gamba sinistra, si gira velocemente su se stesso[girando all’indietro da sx verso dx a 360 gradi] cercando di portare, col filo dritto della spada e con molta violenza, un Tondo sul fianco sinistro del suo avversario del tutto scoperto…

Pomellata
+ trovandosi a stretto contatto con l’avversario, tenta di colpire il nemico con l’elsa o con il pomolo della spada[Pomellata], nel tentativo di frantumargli le ossa del cranio…

Affondo con pugnale
+ in tensione fin dal principio allo scatto del nemico estrae il pugnale con la mancina mentre poggia il ginocchio destro a terra nel tentativo di evitare la presa tenta un affondo mirando d’istinto allo stomaco del nemico 

Colpo a Martello 
+ trovandosi a stretto contatto con l’avversario, tenta di colpire al viso con la guardia della spada il suo nemico[Colpo a Martello] nel tentativo di farla penetrare nelle sue carni…

Prese di Ferro
+ trovandosi a stretto contatto con l’avversario, tenta una presa di ferro, facendo perno sulle due else e spingendo vero il basso la spada del suo avversario, per cercare di ridurlo in impotenza e di sbilanciarlo, per poterlo cosi trovare impreparato nel suo contrattacco

[tecnica atta per imprigionare la spada del nemico per cercare di ridurlo all’ impotenza] Essa è basilare per la tecnica del gioco stretto, ovvero combattimento a distanza ravvicinata.


Tecniche di Difesa 

Spazzata di spada 
+ rapido, sposta leggermente indietro il suo piede sinistro indi il corpo di lato ruotando il tronco leggermente sulla sua sinistra, ruota i polsi con la mano destra verso il basso per fare impattare con la parte piatta medio/forte la spada tentando contemporaneamente di deviare con un colpo robusto e ben assestato [Difesa in Spazzata di Spada], da destra verso sinistra, la lama del nemico
[per parare un affondo[colpo di punta in avanti] e un montante[colpo in verticale verso l’alto]

Difesa Frontale [colpi centrali che colpi medio bassi] 
+ tentando di parare il colpo, scatta con l’avversario[Ponendosi in Posta Breve] facendo un passo indietro in obliquo inclina la spada con la punta orientata leggermente verso il basso, ruota leggermente i polsi per impattare con la parte medio/forte della lama l’attacco del contendente, e per un elementare principio di dinamica, cerca di adoperare il proprio corpo per smorzare l’urto, accompagnando l’impatto verso l’esterno in modo da poter sbilanciare l’avversario, e coglierlo impreparato nel suo contrattacco

Questa guardia difende il corpo dalle punte e dai mezzani ed è la migliore per attitudine difensiva.

Difesa Frontale Bassa DX [per parare colpi bassi tirati da DX verso la mia sx]
+ tentando di parare il colpo, scatta con l’avversario[Ponendosi in Posta di Ferro Mezzana] inclinando la spada con la punta orientata verso il suolo, ruota leggermente i polsi verso la sua Sinistra per impattare con la parte medio/forte della lama l’attacco del contendente, e per un elementare principio di dinamica, cerca di adoperare il proprio corpo per smorzare l’urto, accompagnando l’impatto verso l’esterno in modo da poter sbilanciare l’avversario, e coglierlo impreparato nel suo contrattacco…

Questa guardia difende dai colpi centrali che dai colpi bassi a sx. [Ridoppio Dritto Obliquo Dx]

Difesa Frontale Bassa SX [per parare colpi bassi tirati da SX verso la mia dx]
+ tentando di parare il colpo, scatta con l’avversario[Ponendosi in Posta di Ferro Mezzana] inclinando la spada con la punta orientata verso il suolo, ruota leggermente i polsi verso la sua destra per impattare con la parte medio/forte della lama l’attacco del contendente, e per un elementare principio di dinamica, cerca di adoperare il proprio corpo per smorzare l’urto, accompagnando l’impatto verso l’esterno in modo da poter sbilanciare l’avversario, e coglierlo impreparato nel suo contrattacco…

Questa guardia difende dai colpi centrali che dai colpi bassi a dx. [Ridoppio Dritto Obliquo Sx]

Difesa Frontale Alta [per parare colpi alti tirati da Dx verso la mia sx]
+tentando di parare il colpo, scatta con l’avversario[Ponendosi in Posta di Donna Sovrana] solleva la spada con la punta orientata verso l’alto, ruota leggermente i polsi verso sinistra per impattare con la parte piatta e medio /forte della lama l’attacco del contendente, e per un elementare principio di dinamica, cerca di adoperare il proprio corpo per smorzare l’urto, accompagnando l’impatto verso l’esterno in modo da poter sbilanciare l’avversario, e coglierlo impreparato nel suo contrattacco…

Questa guardia protegge dai colpi fendenti e mezzani alla testa collo alla spalla ed al fianco sx [Fendente Dall’alto in basso Dx, anche Sgualembo Dritto]

Difesa Frontale Alta [per parare colpi alti tirati da Sx verso la mia dx]
+tentando di parare il colpo, scatta con l’avversario[Ponendosi in Posta di Donna Sovrana] solleva la spada con la punta orientata verso l’alto, ruota leggermente i polsi verso destra per impattare con la parte piatta e medio /forte della lama l’attacco del contendente, e per un elementare principio di dinamica, cerca di adoperare il proprio corpo per smorzare l’urto, accompagnando l’impatto verso l’esterno in modo da poter sbilanciare l’avversario, e coglierlo impreparato nel suo contrattacco…
Questa guardia protegge dai colpi fendenti e mezzani alla testa collo alla spalla ed al fianco dx[Fendente Dall’alto in basso Sx, anche Sgualembo Roverso]

Difesa in Posta di ferro mezzana [per parare colpi bassi tirati da Dx verso la mia sx]
+ nel tentativo di parare l’attacco, scatta con all’avversario[Ponendosi in Posta di Ferro Mezzana]abbassa le braccia e in contemporanea, ruota i polsi verso sinistra onde evitare di fare incocciare il filo della lama, spada molto vicino al corpo, con punta rivolta verso il basso, gamba Destra avanti e Sinistra dietro, baricentro del corpo leggermente indietro per arretrare e smorzare il colpo…

Questa guardia difende dai colpi centrali che dai colpi bassi a sx.

Difesa in Posta di ferro mezzana [per parare colpi bassi tirati da Sx verso la mia dx]
+ nel tentativo di parare l’attacco, scatta con all’avversario[Ponendosi in Posta di Ferro Mezzana] abbassa le braccia in contemporanea, ruota i polsi verso destra onde evitare di fare incocciare il filo della lama, spada molto vicino al corpo, con punta rivolta verso il basso, gamba Sinistra avanti e Destra dietro, baricentro del corpo leggermente indietro per arretrare e smorzare il colpo…

Questa guardia difende dai colpi centrali che dai colpi bassi a dx.

Difesa in Posta breve [per parare il colpo tondo tirato da Dx verso la mia sx]
+ scatta con all’avversario tentando di parare l’assalto[Ponendosi in Posta Breve]allunga leggermente le braccia e in contemporanea, ruota i polsi verso sinistra onde evitare di fare incocciare il filo della lama, spada portata leggermente in avanti, con punta rivolta verso il basso a formare un angolo con il suolo di trenta gradi, gamba Destra avanti e Sinistra dietro, baricentro del corpo leggermente indietro per arretrare e smorzare il colpo…

Questa guardia difende il corpo dalle punte e dai mezzani a sx ed è la migliore per attitudine difensiva.

Difesa in posta Posta breve [per parare il colpo Tondo a tirati da Sx verso la mia dx]
+ scatta con all’avversario nel tentativo di parare l’assalto[Ponendosi in Posta Breve] allunga leggermente le braccia e in contemporanea, ruota i polsi verso destra onde evitare di fare incocciare la parte il filo della lama, spada portata leggermente in avanti, con punta rivolta verso il basso a formare un angolo con il suolo di trenta gradi, gamba Sinistra avanti e Destra dietro, baricentro del corpo leggermente indietro per arretrare e smorzare il colpo…

Questa guardia difende il corpo dalle punte e dai mezzani a dx ed è la migliore per attitudine difensiva.

Difesa in Posta stanca di vera finestra [per parare uno Sgualembro Dritto tirato da DX verso la mia sx]
+ scatta veloce cercando di parare il colpo [assumendo la Posizione di Posta Stanca di Vera Finestra] mano Destra sull’elsa della propria spada, mano Sinistra sul pomolo, gamba Destra avanti e Sinistra dietro, braccio Destro a novanta gradi, e spada con la parte piatta inclinata di circa quarantacinque gradi rivolta alla sua sinistra a formare una finestra per poter guardare l’avversario mentre si accinge a parare il colpo con la parte forte della lama..…

Questa guardia copre la testa e la spalla a Sx dai fendenti e prelude la risposta alle parti sinistre dell'avversario.

Difesa in Posta reale di vera finestra [per parare uno Sgualembro Reverso tirato da SX verso la mia dx]
+ scatta veloce cercando di parare il colpo [assumendo la Posizione di Posta Reale di Vera Finestra] mano Destra sull’elsa della propria spada, mano Sinistra sul pomolo, gamba Sinistra avanti e Destra dietro, braccio Sinistro a novanta gradi, e spada con la parte piatta inclinata di circa quarantacinque gradi rivolta alla sua destra, a formare una finestra per poter guardare l’avversario, mentre si accinge a parare il colpo con la parte forte della lama..…

Tale guardia copre la testa e la spalla a dx dai fendenti e prelude la risposta alle parti destre dell'avversario.

Siti che portano visite

Contatori

 

Free counters!

free counters

 

Flag Counter Flag Counter